· 

LE PULIZIE SENZA CONTROINDICAZIONI

Si parla spesso e volentieri, specialmente in questo periodo dell'anno, di depurazione e detossinazione dell'organismo. 

Molte discipline naturopatiche e non solo, affermano che per iniziare un percorso verso lo " Stare bene", è fondamentale iniziare a intervenire sulla capacità del nostro organismo di eliminare le sostanze tossiche e di rifiuto. 

A lungo andare, un'alimentazione non naturale, l'assunzione di medicinali, l'esposizione all'inquinamento o, semplicemente i ritmi frenetici della nostra vita, fanno si che i nostri organi emuntori non riescano ad eliminare tutto ciò che è nocivo. Si va incontro ad una vera e propria intossicazione dei tessuti che può sfociare in malattie anche gravi.

 

Come si può intervenire in questo senso? 

Prima di tutto sull'alimentazione.

Partiamo con un periodo "detox" in cui facciamo una pausa consapevole da quelle che sono le abitudini dannose che probabilmente ci trasciniamo da diverso tempo: mangiare di corsa, senza neanche sapere che cosa stiamo introducendo, nutrirci di prodotti industriali, raffinati, zuccherati... 

Durante tutto questo periodo teniamo bene a mente alcune regole fondamentali:

  • beviamo molto: l'acqua, oltre ad essere importantissima per il nostro corpo, aiuta a disciogliere e a eliminare le scorie.
  • preferiamo alimenti freschi, frutta e verdura rigorosamente di stagione che ci permette di introdurre tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno
  • aumentiamo la quantità di fibre: riattivano la digestione, fanno lavorare meglio l'intestino e diminuiscono la possibilità che le sostanze tossiche vengano metabolizzate, legandole a sè e rendendole non assimilabili.
  • impariamo a sostituire o almeno ad alternare le proteine animali con quelle vegetali, che hanno molti meno scarti 
  • introduciamo nella nostra dieta grassi "buoni", omega 3 e 6 nelle giuste proporzioni

 

 Per rendere ancora più efficace questo tipo di "pulizia" dobbiamo sostenere il fegato, organo principalmente deputato alla trasformazione delle scorie, gli organi emuntori e il sistema linfatico. A questo scopo ci viene in aiuto la fitoterapia, esistono diverse piante officinali da poter utilizzare.

Eccone alcune:

  • Cardo mariano, rigenera il fegato ed è inoltre antiossidante. E' specifico in caso di disturbi epatici di origine alimentare o farmacologica.
  • Fumaria, epatoprotettiva e drenante sia per la pelle che per il tessuto connettivo. Favorisce inoltre diuresi e transito intestinale.
  • Bardana, depurativa e diuretica. Tra le sue proprietà vi è quella antinfiammatoria, specialmente per le vie urinarie, può essere utilizzata anche nei casi di disturbi metabolici.
  • Verga d'oro, come la Fumaria è diuretica e specifica per la protezione delle vie urinarie. Protegge la flora batterica dell'intestino, contribuendo all'eliminazione di microorganismi che possono essere patogeni. 
  • Schisandra. E' una pianta adattogena che protegge il fegato e ne stimola la detossificazione. Agisce efficacemente anche contro gli agenti stressanti e gli squilibri del metabolismo. Perfetta in caso di astenia fisica e mentale e di disturbi ansio-depressivi.

Quindi una corretta alimentazione, in associazione con rimedi naturali e magari un ciclo di massaggi linfodrenanti, permetteranno al nostro organismo di ripulirsi correttamente e di affrontare in modo più sano e positivo la nostra quotidianità. Non perdiamo mai di vista, però, lo scopo fondamentale: il benessere e l'equilibrio. 

Non dobbiamo vivere tutto ciò come una punizione o una sofferenza, ma un modo concreto per prenderci cura di noi stessi... tutto di noi ne beneficerà!

 

Trovi tutto questo fantastico, ma non vuoi affrontare tutto da sola? 

Pensi che ti piacerebbe provare, ma non sai come cominciare? 

Hai semplicemente bisogno di supporto, incoraggiamento e di una professionista al tuo fianco? 

E' il momento di prenotare una consulenza naturopatica!

 

Qui trovi tutti i recapiti per fissare un appuntamento. Troveremo insieme il modo più efficace per te per liberarti di tutto ciò che non ti serve e per permetterti di ritrovare finalmente il tuo equilibrio. 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0