COLLOQUI DI SUPPORTO A GENITORI IN DIFFICOLTA' EDUCATIVA

 

Un genitore in difficoltà educativa è un genitore che non ha ancora trovato il più adeguato canale comunicativo con il figlio; non riesce ad osservarlo ponendosi nella giusta posizione e ad una corretta distanza. E' mosso da sentimenti in conflitto fra loro, che non gli permettono di dare il corretti peso ai comportamenti del suo bambino e ne falsa i significati. Non può o non sa dedicarvisi sufficientemente né rispetto alla quantità  né rispetto alla qualità. Non si ricorda di offrire al figlio uno spazio privilegiato d'ascolto, che gli faccia sentire la presenza partecipata fisica ed affettiva, fondamentale per uno sviluppo psico-emotivo armonioso del bambino.

Un genitore in difficoltà vive una fase critica, in cui on si sente più libero di relazionarsi col figlio in modo autentico; anche procedendo per prove ed errori, teme in modo incontrollato di sbagliare. Questo sentimento innesca un meccanismo vizioso per cui più si teme l'errore più il clima ansiogeno che si verrà a generare farà si che questo si concretizzi ( in psicologia viene detta "profezia che si auto avvera").

Tale insieme di elementi concorreranno ad un disorientamento familiare che spesso si riverbera in altri ambiti, primo fra tutti quello scolastico.

Il trainer educativo-relazionale si affianca al genitore in difficoltà per analizzare insieme il suo contesto (personale e familiare), prendere coscienza del proprio disagio, se non in alcuni casi della propria "innocente inadeguatezza", ipotizzare una serie di obiettivi da raggiungere in qualità di donna/uomo e poi di genitore (prima viene la persona e poi viene il ruolo), eventualmente costruire un percorso personalizzato per il bambino ed infine ci si accorda per la verifica dei risultati.

Il costo di una singola seduta è di 60 euro e dura circa un'ora, con possibilità di personalizzazioni.