· 

3 COSE DA FARE...OGGI!

Sara Piaggi 

 

Non so se capita anche a te, ma a me succede davvero spesso di iniziare la giornata pensando ad un elenco infinito di cose che devo o voglio fare, senza tenere minimamente in considerazione come mi sento o quale è il mio livello di energia. 

Il risultato è che, alla fine della giornata, sono ancora più esaurita, non sono riuscita a portare a termine metà dei compiti prefissati e mi sento pure in colpa perché non faccio mai abbastanza! 

 

 

 

Oggi ho deciso di cambiare direzione, di cercare di essere un po' più obiettiva nei miei confronti  e ho stilato un'altra lista, che ho stampato e appeso in bella vista davanti alla scrivania e che voglio condividere con te.

Si tratta di TRE PUNTI FONDAMENTALI che non devi mai trascurare ogni volta che ti presti ad organizzare la tua giornata, a darti degli obiettivi e dei compiti, sia per la tua vita privata che per quella professionale.

 

1.RICONOSCI I TUOI BISOGNI.

 

Se anche tu, come me, ha spesso la sensazione che potresti dare di più come cantavano Tozzi e Morandi, questo deve diventare un mantra che ti ripeti ogni giorno!

Sì, perché il grosso rischio che corri è di caricarti di mille incombenze, per te e per chi ti circonda e perdere di vista la tua salute ed il tuo benessere psico-fisico.

Siamo oneste con noi stesse, nessuna di noi può andare avanti per sempre a “lavorare” senza concedersi anche il tempo per riposare e per ricaricarsi...

Inizia col concederti le ore di sonno che ti servono, impara a dire di no, almeno qualche volta, non esagerare nel metterti a disposizione. Fissa dei limiti e fai in modo di rispettarli. 

Impegnati ad avere (sempre!) dei momenti da trascorrere in totale relax, in cui l'unico impegno che prendi con te stessa è quello di staccare la mente e abbandonarti ad un sano far niente... Ne uscirai completamente rinata!

 

 

2.IMPARA A DELEGARE

 

Questa è un'altra grande verità che tendiamo a trascurare: non siamo obbligate a fare tutto da sole!

Che siano le faccende di casa o l'ultimo progetto che dobbiamo presentare al nostro capo, l'abitudine che abbiamo è quello di gestire tutto noi, perché si fa prima, perché ci vergogniamo di chiedere aiuto, siamo convinte che gli altri non abbiano tempo e voglia di darci retta o pensiamo di essere le sole a potercene occupare nel modo migliore. 

Peccato che spesso siano solo nostre fissazioni!

Iniziamo a chiedere aiuto, almeno per le piccole cose, possiamo domandare al nostro compagno di passare ogni tanto l'aspirapolvere (non gli cadranno le mani) o di sollevarci da qualche piccola incombenza; possiamo condividere con un nostro collega quella ricerca che ci porta via ore o chiedere ai nostri figli di rifarsi il letto... Probabilmente le prime volte ci sentiremo un po' in colpa o le cose non ci sembreranno fatte alla perfezione, ma si tratta solo di prenderci l'abitudine.

Diciamoci la verità, se riusciremo a ritagliarci un po' di tempo per noi, non sarà una tragedia se c'è un po' di polvere negli angoli, vero?

 

3.COMINCIA A GRATIFICARTI

 

Questo punto mi piace molto e NON deve essere trascurato!

Mettiamo che tu ti sia alzata, abbia fatto le pulizie e scritto quell'articolo per il tuo blog... La tentazione è quella di iniziare subito a rispondere a quelle mail che stavano aspettando? E se invece, rimandassi quella incombenza al pomeriggio e ti concedessi un bel bagno rilassante? Sai quelli che non hai mai tempo di fare? Con tanta schiuma e una fila di candele accesa? Con la tua musica preferita che ti culla dolcemente?

Te lo sei meritato!

E' davvero molto importante riconoscere in prima persona tutto il lavoro che stiamo facendo, non si tratta di trascurare i nostri doveri, ma di imparare a dare il giusto peso a quello che facciamo ogni giorno.

Stai sicura, se introdurrai nella tua routine quotidiana questi momenti di auto-gratificazione, sarai molto più produttiva, lavorerai molto più volentieri e ne beneficerai sia tu sia chi ti è accanto!

 

 

Che ne pensi di questi tre punti? Ti sembrano impossibili da seguire oppure sono già parte della tua vita? Mi piacerebbe molto se me lo raccontassi, commentando l'articolo o scrivendo una mail a questo indirizzo.

Vorresti tanto seguirli, ma ritieni che non siamo applicabili alla tua vita?  Prova comunque, magari iniziando un percorso che ti aiuti a guardarti dentro con più calma e consapevolezza... Io e Morena siamo a tua disposizione per questo! Contattaci e ne parleremo con più calma...

 

 

Se sei una mamma potresti pensare che tutto diventi anche più complicato, che sia ancora più difficile prendere del tempo solo per te stessa; ti invito intanto a leggere questo articolo che ha pubblicato Morena e a non disperare. Ricordati che sei prima di tutto una persona, con i suoi bisogni ed i suoi desideri, e che è assolutamente possibile essere un buon genitore ed una donna più serena e rilassata.

Vuoi saperne di più? Ancora una volta, scrivici e ti aiuteremo a ritrovare il tuo equilibrio. 

Scrivi commento

Commenti: 0